Il caffè decaffeinato e il processo di decaffeinizzazione

Il caffè decaffeinato è una buona alternativa per tutti coloro che, per questioni di salute o per scelta personale, preferiscono non assumere caffeina la cui eliminazione, trattandosi di una sostanza completamente insapore, non implica alcun cambiamento nell’aroma finale del prodotto.
Esistono tre principali metodi di decaffeinizzazione: il primo, detto “europeo”, consiste nella rimozione della caffeina dai chicchi di caffè, attraverso un solvente del quale, grazie alle alte temperature implicate nel processo, non rimarrà alcuna traccia. Il secondo, “svizzero” o “ad acqua”, prevede l’immersione dei chicchi di caffè in un liquido saturo di aromi nel quale il caffè tende a cedere soltanto la caffeina conservando gli oli aromatici. L’ultimo metodo, chiamato “ad anidride carbonica”, implica l’utilizzo di CO2 concentrata che riesce a combinarsi con la caffeina presente nei chicchi di caffè eliminandola.

1 0 1 0 0