Le proprietà del caffè: pro e contro della caffeina

Le proprietà del caffè sono da sempre state oggetto di ampio dibattito tra i sostenitori ed i detrattori della bevanda al punto che, tra il 1970 ed il 1972, sono stati convocati tre Simposi Biofarmacologici dedicati all’argomento. I partecipanti, esperti nutrizionisti, dietologi e medici, sono giunti alla conclusione che il caffè, se assunto con moderazione, non comporta alcun danno per la salute, piuttosto svolge una serie di effetti benefici sul corpo umano. Primo fra tutti il fatto che il caffè, in quanto bevanda nervina, agisce rapidamente sui centri nervosi aumentando la soglia dell’attenzione e contribuendo ad un diffuso senso di benessere. Inoltre la caffeina funge da vasodilatatore a livello cardiaco, favorendo un maggior afflusso di sangue al cuore, e da vasocostrittore a livello cerebrale, aiutando a combattere alcuni tipi di emicrania. In più è capace di aumentare la secrezione acida gastrica favorendo quindi la digestione. Ovviamente tali effetti benefici possono, se si supera la dose consigliata di tre tazzine al giorno, trasformarsi in reazioni negative quali alterazioni del ritmo cardiaco, stati di ansia e insonnia.

0 0 0 1 0